zzv

Non biasimarmi perché guardo i porno

Posted by in kat

Adoro scopare, ma non sono esattamente la ragazza ideale, perché il mio lavoro mi costringe a stare molte ore dietro alla mia scrivania, quindi posso esattamente andare fuori a cena alle otto e avere una serata romantica. Sono una donna indipendente. Di tanto in tanto ho una sveltina, soprattutto durante i viaggi d’affari, ma in genere sono piuttosto felice di prendermi cura dei miei bisogni da sola. Quando sento il bisogno e in giro non c’è neanche un pisello, trovo un video porno su internet e mi metto all’opera. Ieri ho visto un video porno alle dieci di sera nel mio ufficio. Ho saltato i primi minuti e poi ho iniziato a guardare il porno fino al punto dove l’azione entra nel vivo. C’erano quattro ragazzi che scopavano due ragazze e io immaginavo di essere uno di loro. Ho aperto il cassetto sotto alla mia scrivania e tirato fuori il mio piccolo vibratore, modellato per darmi piacere, vaginale e anale. Mentre gli attori scopavano sempre più intensamente, accesi il vibratore e lo usai per toccarmi il clitoride, poi mi leccai il dito medio e lo infilai nella vagina. Poi il film si spinse troppo oltre e iniziai a desiderare ardentemente di essere scopata da dietro, quindi feci scivolare il vibratore nel culo e lo spinsi fortissimo, fino a raggiungere un orgasmo. Impiegai alcuni secondi a tornare dal pianeta Allupato e a riportare il mio cervello sul lavoro. Poi spensi il porno e cancellai la cronologia, mi asciugai la fighetta e il culo con un fazzolettino e ricominciai a lavorare sulle statistiche finanziarie. Avrei preferito di gran lunga avere un cazzo che mi trombasse, e avrei tanto voluto che il ragazzo delle consegne mi avesse sgamata mentre mi masturbavo e si fosse unito, e invece mi dovetti accontenare di un porno e un vibratore. Grazie a dio, tra pochi giorni dovrò andare ad una conferenza a Miami…

0

Artisti contemporanei

Posted by in kat

Frances Borzello spiega che gli artisti contemporanei non sono più interessati agli ideali e alle tradizioni del passato, ma affrontano lo spettatore con tutta la sessualità di video porno, il disagio e l’ansia che il corpo nudo può esprimere, eliminando, così, la distinzione tra il nudo e il nudo. La performance d’artista fa il passo successivo, presentando corpi nudi come opere d’arte. Kenneth Clark ha osservato che la sessualità e video porno era una delle caratteristiche che rendevano attraente il nudo come soggetto d’arte, affermando: “Nessun nudo, anche se astratto, dovrebbe riuscire a suscitare nello spettatore qualsiasi pulsione erotica e video porno, anche se dovesse trattarsi della più flebile ombra – e se non lo fa, si tratta di cattiva arte e falsa morale.” www.pornokura.it

Secondo Clark, le sculture esplicite dei templi indiani del decimo secolo “sono immense opere d’arte perché il loro erotismo è parte di tutta la loro filosofia.” L’arte più elevata può contenere contenuto sessuale significativo, senza essere osceno. Tuttavia, i lavori sessualmente espliciti di arte prodotti in Europa prima dell’era moderna, come L’Origine du Mond di Gustav Courbet, non erano destinati all’esposizione pubblica. Il giudizio sull’artisticità o la pornografia di un lavoro è soggettivo ed è cambiato nel corso della storia, da una cultura all’altra. Alcune persone giudicano qualsiasi manifestazione pubblica del corpo nudo come inaccettabile, mentre altri possono trovare meriti artistici nelle immagini esplicitamente sessuali. Le recensioni pubbliche di arte possono o non possono affrontare la questione.

0

Rende le donne oggetti

Posted by in kat

Ma anche se siete uno di coloro che può sfruttare il porno senza esserne dipendente, penso ci sia sempre un aspetto da valutare per cui il porno andrebbe evitato. Semplicemente, non vi renderà uomini migliori alla fine. E può diminuire la vostra virilità per diversi motivi.

Sito per adulti: www.pornokura.it
Un vero uomo vede una donna per quello che è. La rispetta e rispetta la sua individualità. La vede come un suo simile e come una persona che merita rispetto. Ci vuole molto lavoro e un sacco di sforzo per interagire con le donne, ma un uomo vero ha le palle per farlo. Il porno italiano, invece, le rende degli oggetti. Trasforma le donne in “cose” che spesso sono lì soltanto per gratificare il desiderio sessuale dell’uomo. Il porno elimina ogni necessità di connessione con una donna, emotivamente o intellettualmente. Se volete avere un’idea di come coloro che sono all’interno dell’industria del porno si sentono nei confronti delle donne, chiedete a Bill Margold, un performer di lunga data. Per lui, la “ragione per la quale si trova nell’industria è di soddisfare il desiderio degli uomini di tutto il mondo ai quali, in fondo, non interessa molto delle donne e che vogliono vedere gli uomini nell’industria pornografica possedere donne che loro non potrebbero avere.” Un autore di video porno ha detto che la pornografia crea l’illusione che le “donne sono davvero nel giusto posto e che non vi è alcuna sfida all’autorità”. Se guardate pornografia per sentirvi uomini, avete dei problemi. Gli uomini veri non devono trasformare le donne in cose per sentirsi uomini.

0

Porno per tutti i giorni

Posted by in kat

Ti piace il porno? Per molte persone il porno rappresenta una spezia nella vita e di riposo quotidiano, così si può guardare qualche film porno per dimenticare le vostre preoccupazioni o per piacere. Non importa quello che ti piace, il porno può rendere la tua vita sessuale più dinamica e soddisfare il desiderio sessuale. Si può guardare i film porno da soli, in due o in gruppo. Per lungo tempo il porno è stato qualcosa d’intimo, che si dovrebbe nascondere. Pero oggi, la gente ammette apertamente che il porno gli piace – anche a chi è altrimenti spesso preoccupato di ammettere che il porno ha una parte importante nei rapporti tra persone e il sesso e un’attività da tutti condivisa. E anche quelli che sono single, si possono permettere di guardare il porno, e così provare almeno un po’d’indulgenza sessuale. Il vantaggio dei film porno è proprio nel fatto che essi a causa di Internet possono essere guardati ovunque e in qualsiasi momento, quindi sono possibili di soddisfare i nostri desideri sessuali pochi momenti di distanza. I film porno si possono guardare sul computer, sulla tablet e con il telefono cellulare, a casa o al lavoro. A volte è necessario spostarsi più lontano o in un luogo più privato, ma si può già permettersi frizzanti contenuti video, senza che nessuno sappia cosa succede veramente.

0

Porno italiano fatto da studenti in top ten!

Posted by in kat

Il porno non deve essere fatto professionalmente e durante la ricerca di porno italiano troverai un sacco di video porno fatti in casa. I migliori sono girati da studenti. È possibile vedere alcuni studenti, che ovviamente hanno deciso intenzionalmente di farsi un paio di drink e poi scopare davanti la videocamera. Appena inizi a contare improvvisamente ti renderai conto che una ragazza e stata scopata da sei tizi diversi, e gli sono piaciuti tutti! Altre femmine non sono timide. Alcune semplicemente leccano la figa a vicenda, gli altri giocano con vibratori e dildo, e due di loro hanno deciso che vogliono due cazzi alla volta. Poi si arriva alla parte migliore, dove questo porno italiano amatoriale diventa davvero interessante. Uno dei ragazzi ha scopato una ragazza nel culo mentre un’altra ragazza lo sta battendo nel suo culo con un dildo nero, e lei viene sbattuta da dietro nella figa da un altro ragazzo. Si tratta di un treno di sesso e uno dopo l’altro si ottengono orgasmi reali. Questo porno italiano è così bello che ha migliaia di visualizzazioni e, probabilmente, ad un sacco di spettatori piacerebbe sapere dove incontrare studenti del genere. Probabilmente adorano partecipare a orge tra studenti – soprattutto perché i ragazzi sono palestrati e le ragazze sono tutte molto sexy, così tutti vorrebbero scopare con loro. Vuoi sapere dove questo porno italiano è stato fatto? Ti do un suggerimento: in un dormitorio di una università ben nota.

0

Il risultato de studia

Posted by in kat

Il risultato de studia è un’infelicità reciproca, frustrazione e delusione. E, secondo Doidge, una sessualità potenzialmente permanente si crea grazie alla presenza di video porno gratis durante questo periodo di elevata plasticità del cervello. In definitiva dice Gallop, “Il problema non è il video porno gratis. Il problema è la totale assenza di un contrappunto al porno. “Nina Hartley è d’accordo. “I giovani trovano informazioni ovunque possano”, mi dice. “Ma guardare porno per imparare a fare sesso è come guardare un film con Vin Diesel per imparare a guidare. Sono pagata per fare le mie performances. Non è il sesso che faccio a casa.” Nove mesi fa, Gallop ha lanciato MakeLoveNotPorno.tv – una collezione di video di coppie reali che fanno video porno gratis. È rimasta sorpresa (e felice) del fatto che molte pornoattrici hanno inviato i propri clip amatoriali. Dimostrano quanto vere siano le parole di Hartley. “Lasciate che i ragazzi sappiano che non devono essere iper-maschili per avere le ragazze. Lasciamo che le ragazze sappiano che non c’è bisogno di essere zerbini per essere popolari,” ha detto Hartley. Joseph Gordon-Levitt spera che Don Jon “intratterrà il pubblico con risate e una buona dose di onestà, e magari ispirerà le persone a considerare cosa sia la vera intimità. Non è solo un film incentrato su come le persone si oggettivano a vicenda. Affronta il tema di come ci connettiamo tra di noi e come questo sentimento sia il più bello di tutti. “

0

Le scene di nudo

Posted by in kat

La stragrande maggioranza della nudità nel cinema si trova nei film pornografici.

Le scene di nudo possono essere controverse in alcune culture, perché possono contrastare alcuni degli standards del pudore di una determinata società. Questi standard variano a seconda della cultura, e dipendono dal tipo di nudo, che è esposto, quali parti del corpo sono esposte, la durata dell’esposizione, la posa del porno, il contesto, ed altri aspetti secondari. Indipendentemente da ciò, in molte culture, la nudità nei film è soggetta a regimi di censura dalle autorità, che controllano il contenuto del porno film, con l’intenzione di limitarne la visione soltanto ad un pubblico adulto.
Nei paesi che dispongono di un sistema di rating, molti registi e produttori si autocensurano, limitando la nudità (ed altri contenuti considerati troppo provocatori) nei loro porno film, per evitare la censura esterna oppure un rating troppo rigoroso. Gli autori ed i produttori possono scegliere di limitare la nudità a causa della obiezioni da parte degli attori coinvolti, oppure per una vasta gamma di altre ragioni personali, di narrative, o artistiche.

Nel corso degli anni, la nudità nei film è stata fonte di scandali e provocazioni; ma la sua presenza oggi è vista in gran parte in modo  naturale, spesso  la nudità è mostrata in scene che naturalmente la richiedono, come per esempio quelle che avvengono in natura, nel bagno o in scene d’amore.

0

Video porno e venire nella sua bocca

Posted by in kat

Mia moglie e io adoriamo guardare i video porno. Grazie a Dio, lei è sexy in tutte le cose e ogni volta voglio fare sesso lo capisce. Ma abbiamo sempre fatto sesso classico, perché è così che le piace di più. D’altra parte, tutti i video di solito mostrano sperma sui seni, in viso o in bocca, così abbiamo deciso di provarlo. Eiaculare sulle sue tette o sul viso non era molto divertente, perché tutto lo sperma veniva sprecato e si doveva ripulire dopo aver finito. Era solo una stupidata. Ma ero davvero entusiasta di finirle in bocca. È stato un po’ diverso, come nei video porno, perché le femmine non sembrano così felici di ingoiare oppure lasciare lo sperma dribblare sulle loro labbra. Dopo le ho spinto il mio cazzo in fondo alla gola e appena ho finito, mia moglie ha dovuto correre in bagno. Ma il punto è che le sono venuto alla bocca ed è stato bello, perché era morbida e caldo e la sua lingua stava grattando il mio razzo e la sua saliva era tutta sul mio cazzo. Dato che mia moglie era un po’ disgustata in seguito, probabilmente non è una cosa che faremo spesso, ma credo che lo rifaremo qualche volta. Forse potrà anche abituarsi e crescerà la sua voglia di sperma caldo in bocca e non troverà più il suo gusto così insolito. Ma per il resto abbiamo un sacco di altre idee sul sesso – ci piace provare cose che vediamo nei video porno, così scopare mia moglie per più di dieci anni non diventa mai noioso.

0

Film porno

Posted by in kat

Guardare i film porno può essere una parte ordinata dei preliminari, perché aiuta i partner rilassarsi e avvicinarsi – nel caso in cui i film porno non mettano entrambi a disagio, naturalmente. I film porno dovrebbero essere scelti insieme, in modo che si possa scegliere il tipo di sesso che ad entrambi piace – le categorie offrono molti temi diversi e si possono facilmente trovare video che entrambi considerano adeguati. Questa è la cosa migliore dei film porno: offrono una semplice scelta in base a ciò che ti piace guardare, in quanto sono suddivisi in categorie. Questo significa che è possibile trovare, trii, ragazze con tette giganti, sesso gay, lesbiche che giocano con un dildo, masturbazione, doggy stile, anale e così via. La maggior parte dei film porno on-line sono gratuiti, devi pagare solo per le caratteristiche speciali come l’HD e il sesso più brutale. Ti piace il sesso S/M? Allora dovrai pagare, ma i film porno normali sono video amatoriali e professionali gratuiti. E i video amatoriali sono quelli che di solito sono più visti, perché la maggior parte delle persone amano il sesso che sembra naturale, con le pratiche sessuali che sembrano più comuni. Qualcosa che è più nello stile di tutti i giorni e non tanto scandaloso.

0

Codice di censura

Posted by in kat

Nel 1930, la Motion Picture Association of America redige un codice di censura del film porno, noto anche come Codice Hayes, per innalzare gli standards morali dei film dando una linea guida sui contenuti, che i maggiori studi cinematografici avrebbero potuto o non avrebbero potuto includere nelle loro pellicole.

Il codice autorizzava la nudità naturistica solo nei film porno documentaristici e in quelli stranieri. Tuttavia, il codice non fu applicato fino al 1934. Dopo il tramonto del cinema muto, uscirono alcune pellicole sonore che includevano brevi squarci di nudo come per esempio Niente di nuovo sul fronte occidentale uscito nel 1930.

Cecil B. De Mille, più tardi diventato famoso come specialista dell’ intrattenimento per tutta la famiglia, ha incluso diverse scene di nudo nei suoi primi film come per esempio: Il segno della croce (1932), Quattro persone spaventate (1934), e Cleopatra (1934).      La “Danza della Luna nuda”; e la scena orgistica sono state tagliate nel film Per il segno della croce nel rimontaggio del 1938 per rispettare il codice di produzione del film porno.

Sito: Retro porno

Altri registi hanno seguito lo stesso esempio, soprattutto nei drammi storici come nel L’imperatrice Caterina (1934) – che, tra l’altro, mostra alcune donne in topless messe al rogo – e storie contemporanee girate in luoghi esotici, soprattutto tropicali.

L’Uccello del Paradiso, diretto da King Vidor nel 1932, è caratterizzato da una scena di nudo nuoto con Dolores del Rio, e l’Inferno di Dante di Harry Lachman mostra uomini e donne nudi espiare le loro pene all’inferno.

 

 

0